pastarovejaART.

Un cereale originario delle marche rivisitato, un connubbio felice per un primo completo

Ingredienti:

gr. 250 di roveja
n. 1 costa di sedano
n. 1 carotina
n. 1 cipollotto
n. 1 peperoncino
n. 1 cucchiaio di carvi (cumino di prato)
½ bicchiere di vino bianco
gr. 150 di pasta tipo mezze manice di Terra e cielo
gr. 200 di salsa fresca al pomodoro
q.b. olio evo

Procedimento:

Mettere a mollo per una notte la roveja in acqua abbondante.

In una casseruola di terracotta mettete sedano, carota e cipolla tritate finemente e fatele rosolare dolcemente, aggiungete la roveja e fate insaporire per alcuni minuti, bagnate con vino bianco e lasciate evaporare il vino, aggiungete il peperoncino, il carvi e coprite di acqua, portate a cottura la roveja (se c’e ne fosse bisogno aggiungere dell’acqua calda) a cottura ultimata deve essere abbastanza asciutta.
Cuocete al dente la pasta in acqua salata e dopo averla scolata mischiatela con la roveja, servite la pasta condita con salsa fresca di pomodoro e bssilico.

Variante:
se desiderate mangiarla in zuppa lasciatela brodosa, servita con crostini di pane saltati in olio evo.